Scriveteci

We transcribed the population’s registers starting from year 1669 and we designed a huge genealogical tree of all families, with branches in the whole world.
Would you like to share your experience or simply find your roots? Do not hesitate to contact us. You won’t regret it!

La breve esistenza di questo blog ci ha già portato diverse soddisfazioni nel far relazionare fra di loro "corippians" che abitavano nella medesima città e nemmeno lo sapevano. Abbiamo trascritto i registri della popolazione dal 1669 in poi ed elaborato un gigantesco Albero Genealogico di queste famiglie con ramificazioni in tutto il Mondo.
Desiderate condividere la vostra esperienza o semplicemente trovare le vostre radici? Non esitate a contattarci, non ve ne pentirete.


A protezione della Privacy i dati sensibili
riguardanti persone viventi non sono da inserire in commenti o post.

sabato 22 giugno 2013

La Formazione Della Parrocchia Di Corippo-1739

La Formazione Della Parrocchia Di Corripo Nei Documenti D'Archivo

Nomina dei deputati di Corippo per la separazione di Corippo dalla parrocchia di S. Bartolomeo Vorgorno. 1739 giugno 21.

1739 Ind.e seconda, un giorno di domenica cadente li 21 del mese di Giugno convocati, e congregati li vicini della Squadra di Corippo Valle Verzasca, esistente sopra la piazza di fuorri il Cimiterio della loro Chiesa, ove soglione fare li interessi della loro Squadra, nel qual luogo si sono ritrovati li infrascritti, cioe:
Giacomo Arcotti, Pietro Marcetti, Bartolomeo Codoni, Giacomo Antonio Scarpa, Giuseppe Rossetti, Bartolomeo Marcetti, Giacomo Rosetti, Bernardo Macagni, Domenico Macagni, Giovanni Battista Gambetta, Giovanni Domenico Macagni, Bernardino Macagni, Giovanni Scilacci, Giacomo Filippo Scettrini, Giuseppe Cotta, Giovanni Pietro Cotta, Giovanni Domenico Marcetti,
Giuseppe e Giacomo Vairora, Pietro Codoni. Giovanni Giacomo Sgheiza, Giacomo Scettrini, Bernardino Codoni, Gugliermo Codoni, e Giuseppe Scettrini.

A quali esponendo,  qualmente essendo stato da medesimi bramato a maggior Gloria d'Iddio, e salute delle anima lora la separazione della V. Cura di Sant Bartolomeo, ed in apresso d'aver un V. Curato nella loro Squadra, per evitar tanti pericoli di restar senza sacramenti ne loro urgenti bisogni, e per poi anche godere quei ben che secco puo portare un V. Curato sempre asistente ove e erreta la V. Parochiale. Onde essendo anche tali uomini dessiderosi di separarsi come sopra, fa di bisogno, che li medemi deputano qualche persone per fare quei atti che stimarano piu espediente, e constituirle con quella autorita, che stimarano piu proprio a fine etc. Quali uomini come sopra congregati etc, che sono delle te parti, le due, e piu I a loro nome, ed a nome delli altri, loro vicini absenti consideratis cosiderandis hanno rissoluto di separasi dalla V. Curi di Sant Bartolomeo ed in apresso erigere un V. Curato nella detta loro Squadra per administrarei S.ti Sacramenti, e tutto cio sara gli di bisogno con quelle dignita, e perrogative, che suole avere un altro V. Curato, dando percio omnimoda autorita alli Pietro Marcetti, Giovanni Domenico Macagni, e Giovanni Antonio Scarpaper agire a nome della medema loro Squadra giuridicamenteinanzi a qualsiasi Sig. Giudice competenze contro quei che vorano opporre a tale loro bramata separatione...


Cimeterio di Corippo

Un microterritorio alpino Corripo dal Duecento all'Ottocento-Pier Giorgio Gerosa-Armando Dado editore. p. 58-59

After studying hundreds of years' worth of Corippo church records, over and over I read that my ancestors are buried at the tiny cemetery of Corippo. Of course I know that the grave spaces are recycled, but I only recently learned from my cousin Joanne that there is a small square hole in the floor of the church of Saint Bartolomeo where the remains from the recycle spots are sent. It s date 1770 with a cross and I assume then that the graveyard did not overcome its capacity until that time.

Here is the floor in the Corippo church. My cousin Joanne says the her grandmother told her that the old bones go here.


 So, this cemetery and the church hide beneath their surfaces the relics of hundreds of years of Corippo joys, struggles, and all the stories of all the lives. To feel the soil here rubbing between two hands and to walk the church floors kneeling in memory is somehow to mix present with past and to absorb centuries of story, becoming more of the sum of your parts and more at peace with what was and what is.

The Giacomo Arcotti who is the first person mentioned in the above article was born c. 1698 and was the son of Giacomo born c. 1670. He married Maria Elisabeth Scarpa 28 Apr 1725 and would have been 42 years old in 1739. He was my 6th great grandfather. 

Nessun commento:

Posta un commento